FAQ Pellet

Cos’è?

Il Pellet è una biomassa solida ottenuta dagli scarti di lavorazione del legno. Semplici processi meccanici ad elevata pressione attivano la Lignina, una sostanza naturalmente presente nel legno, permettendo di ottenere la classica forma a cilindro. Il risultato è un combustibile con minimo contenuto di umidità, elevato potere calorifico e di facile stoccaggio. I bassi costi d’acquisto rispetto agli altri combustibili da riscaldamento, fanno del Pellet la biomassa ideale per riscaldare la propria abitazione, diminuendo i costi e senza rinunciare alla flessibilità ed autonomia dell’impianto.

Come?

Il riscaldamento a biomasse è una grande opportunità, per essere sfruttata al massimo è necessario utilizzare combustibile di buona qualità in focolari altrettanto efficienti. Per questo i prodotti Bertucci non si limitano a rispettare le più rigide normative ma vanno oltre.

Oltre lo standard
dati pellet

Quale?

La qualità del combustibile utilizzato per l’alimentazione della stufa determina la frequenza degli interventi di manutenzione, il rendimento ed i consumi necessari per il raggiungimento del fabbisogno calorico. In quest’ottica è fondamentale saper riconoscere il Pellet di buona qualità:

scheda pellet

Nota

Le Stufe a Pellet Bertucci sono in grado di bruciare qualsiasi tipologia di Pellet. Tramite il display di comando è possibile scegliere fra 20 differenti opzioni di combustione a seconda del tipo di combustibile.

FAQ Pellet

Riportiamo di seguito le risposte ai quesiti più richiesti sul tema dei prodotti a pellet.

Quali sono i principali vantaggi dei prodotti a Pellet?

Sicuramente l’economicità unita all’autonomia. I prodotti a pellet Bertucci si accendono e si spengono automaticamente grazie alla programmazione Flex Timer. L’economicità massima è garantita dal sistema EC°P, il quale gestisce la combustione in modo efficiente.

Quanto costa il Pellet?

Il pellet di buona qualità attualmente è venduto fra i 4,5 € e i 5,5 € per un sacco da 15 Kg. Bruciare pellet di buona qualità aiuta ad avere rendimenti superiori ed una minore manutenzione. Le stufe a pellet Bertucci, grazie ai 20 programmi di regolazione, sono in grado di bruciare qualsiasi tipo di pellet.

Quanto consuma una stufa a Pellet?

Il consumo orario dei prodotti a pellet Bertucci va da un minimo di 0.9 Kg/h ad un massimo di 3.8 Kg/h per i prodotti Idro. L’autonomia massima di funzionamento è di 28 h.

Quale manutenzione è necessaria?

E’ necessario mantenere il braciere pulito affinchè non vi siano complicazioni per l’accensione automatica. Bruciando pellet di buona qualità si può arrivare fino a diversi giorni senza effettuare alcuna manutenzione. Tuttavia suggeriamo di pulire regolarmente il braciere, l’operazione richiede solo un paio di minuti.
E’ necessario anche effettuare una manutenzione stagionale proprio come per le caldaie a gas, la quale comprende la pulizia dei canali fumo interni alla stufe e quelli della canna fumaria.

Il vetro della stufa rimane pulito?

Nel caso in cui venga bruciato pellet di buona qualità e la canna fumaria sia installato secondo normativa non vi saranno problemi relativi alla visibilità della fiamma. Le stufe a pellet Bertucci sono dotate di Crogiolo con doppia combustione per una totale ed efficacie combustione del pellet.

E’ vero che esistono stufe a pellet senza canna fumaria?

No, qualsiasi combustione che riguardi biomasse legnose necessita di un’uscita fumi adeguatamente dimensionata. I prodotti a pellet Bertucci hanno uno scarico fumi di 80 mm di diametro. E’ possibile installare i nostri prodotti con la canna fumaria posteriore, in modo che essa non risulti visibile all’interno dell’abitazione.

Non ho la canna fumaria, come verrà realizzata?

La canna fumaria per un prodotto a pellet deve sempre terminare con uno scarico a tetto. Nei tratti interni bastano tubi in acciaio adatti per l’installazione di stufe a pellet. Per i condotti esterno invece è necessario utilizzare tubazioni coibentate per evitare problemi di condensa.

Quali sicurezze hanno le stufe a Pellet Bertucci?

Le nostre stufe hanno diversi sistemi di sicurezza in grado di prevenire qualsiasi pericolo.
I termostati rilevano che le varie parti della stufa non superino certe temperature che potrebbero risultare pericolose.
I pressostati scongiurano il pericolo di ostruzione del condotto fumario.
Il sistema anti-esplosione di cui sono dotate tutte le stufe evita in casi estremi la rottura del vetro, sfogando l’eventuale detonazione con una piccola sbuffata di fumo.

E’ possibile utilizzare altri tipi di combustibile in una stufa a Pellet?

No. Nelle nostre stufe è possibile utilizzare tutti i tipi di pellet ma non altri tipi di combustibile. Esistono sul mercato prodotti in grado di bruciare “biomasse” di origine diversa, queste però devono essere sempre mischiate in percentuali indicate dal produttore con normale pellet di legno per evitare inceppamenti o surriscaldamenti della macchina.

Devo utilizzare sempre lo stesso tipo di Pellet?

Non necessariamente. E’ possibile cambiare il tipo di pellet bruciato, talvolta si rende necessario modificare le impostazioni relative alla combustione dal pannello di comando per adattarsi alle diverse caratteristiche che questo può presentare. Es: dimensione dei pellet (nel caso siano ridotte un maggiore quantitativo di pellet sarà versato nel braciere nell’unità di tempo), concentrazione, potere calorifico ecc…

Dove deve essere conservato il Pellet?

Possiamo conservare il pellet in qualsiasi luogo a patto che questo sia asciutto e non comprometta il tasso di umidità del combustibile.

Se la stufa a pellet presenta dei problemi o si blocca a chi mi rivolgo?

La nostra rete di centri assistenza è dislocata in tutta Italia, trovi l’elenco allegato alle istruzioni oppure Qui. Rivolgiti al C.A.T. più vicino per chiedere un intervento. Consigliamo sempre di leggere le istruzioni della stufa prima di richiedere un intervento, il problema potrebbe non essere cosi grave come si pensa.

Quanto scalda una stufa a Pellet?

Dipende dalla potenza e dal suo Rendimento Utile Nominale. Questo dato solitamente è riportato sull’etichetta CE del prodotto. Puoi trovare il Rendimento Nominale delle nostre stufe anche nei nostri cataloghi. Nel caso in cui non sia reperibile questo dato è sufficiente moltiplicare la potenza al focolare per il rendimento dello stesso. Es: se una stufa ha una potenza di 12 kW ed un rendimento dell’80% l’operazione sarà: 12*0,8=9,6 kW.
Per individuare la superficie riscaldabile nella tua abitazione tieni presente che in una casa mediamente isolata 1 kW può scaldare 10 mq (con altezza piano di circa 3 m). 9.6 kW corrispondono perciò a circa 96 m2 in condizioni di isolamento medio.
Se hai qualche dubbio consulta la nostra guida su come individuare la superficie riscaldabile.

Contattaci

Il nostro supporto è
disponibile nei seguenti orari:

Lun - Ven: 8:30 - 12:00  14:00 - 18:30 

Show Room 

Sab: 9:00 - 12:00  15:30 - 18:00

info@caminettibertucci.it